venerdì 17 gennaio 2014

My True Facts #1 - Fari allo xeno

Il 90% dei possessori di un'auto con fari allo xeno li usa per sfanalarvi in autostrada mentre viaggiano dai 160 km/h in su...


Il 90% delle sfanalate che ricevete mentre sorpassate tranquilli a 130-140 km/h su autostrade provviste di tutor sarà di fari allo xeno.

Devo ancora capire la correlazione "fari allo xeno - me ne sbatto degli autovelox"...
.

10 commenti:

  1. Ti spiego l'arcano. I fari allo Xeno li montano sulle auto che gli "sfanalatori" sono soliti acquistare. E' la stessa cosa delle moto. Se vieni una volta a fare un giro sul lungolago da queste parti nel weekend, mi vedi girare con la motoretta a scurreggetta mentre mi passano sulle orecchie i piloti di MotoGP, bardati di tutto punto sulla loro moto da corsa. Che correlazione c'è tra la combinazione da MotoGP e "me ne sbatto delle leggi della fisica"?

    Il marketing.

    Fosse per me non ci sarebbero moto da corsa in commercio perché non ha nessun senso guidarne una nelle stradine dei paesi italiani. E non ci sarebbe tutto il mercato degli accessori che gira attorno alle moto da corsa. Ma poi qualcuno si lamenterebbe del fatturato, dei "volumi", della occupazione. Esattamente la stessa cosa che succede con il settore dell'auto. Abbiamo una auto a testa, inclusi i vecchi e i bambini. Bisogna comunque vendere SUV pensati per la Patagonia e berline da James Bond, metti che poi devi fare un inseguimento.

    RispondiElimina
  2. per me il problema grande sono quelli che ti accecano anche avendo gli anabbaglianti perché non regolano i fottuti fari

    RispondiElimina
  3. che se poi i leghisti sapessero che sparano luce nera, gli aumenterebbe di molto la xenofobia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche te ciccio hai le idee confuse.
      Xenofobia è una parola di origine greca composta da ξένος, xenos, "estraneo, insolito" e φόβος, phobos, "paura".
      Non ha importanza se la luce è NERA, quanto che abbia una qualche caratteristica ESTRANEA.

      Se la luce, per dire, fosse rossa o blu, sarebbe ugualmente estranea, dato che la luce del sole, nella quale si sono evoluti i nostri occhi, è gialla.
      Faccio altresi presente che notoriamente negli ambienti dove si soggiorna è consigliato l'uso di lampade che imitino il più possibile lo spettro della luce solare, perché l'uso di luce estranea ha ripercussioni negative sia sulla salute che sull'umore.

      Nella povera Italia devastata da secoli di "sinistrismo" è ormai di senso comune l'idea che una cosa "estranea" sia di per se stessa "buona" o addirittura "migliore". Quindi il kebab DEVE migliore della polenta o del risotto, la fede nel dio Pelapatate che dimora al centro della Terra DEVE essere migliore del Cattolicesimo, una famiglia composta da due omaccioni, possibilmente neri e tatuati e un tot di bambini creati in provetta DEVE essere migliore del Mulino Bianco, eccetera.

      Evviva evviva la "luce nera". Vorrai mica essere "xenofobo".

      Elimina
  4. e io sono sensibile alla luce...

    RispondiElimina
  5. ciao GMDB; ma dovve erri finitto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ero ruzzolato in fondo alla tana del Bianconiglio... E' tuo parente? :-D

      Elimina
  6. Quei fari mi fanno venire prima di tutto voglia di cavarmi gli occhi, ma poi soprattutto di scendere dalla macchina e di cavarli al proprietario dell'auto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero :-D Soprattutto certi che sono mal regolati e sparano la luce in alto...

      Elimina
  7. Non posso aiutarti e non ho le prove, ma credo ci sia una correlazione anche con la vernice bianca, che a me faceva tanto "risparmiamo 'ste duecentomilalire sulla carrozzeria rinunciando alla cromatura", ma poi mi hanno spiegato che da metà anni Duemila è diventato di moda.

    RispondiElimina

Causa spam eccessivo al momento non è più possibile commentare come anonimo.