lunedì 4 febbraio 2013

Ciaspolata al Rifugio Zacchi

Una gran bella gita classica nelle Alpi Giulie è la salita dai laghi di Fusine al rifugio Zacchi. Gita di alcune ore con un dislivello di circa 400 metri adatta a tutti e in un ambiente naturale splendido.

Il rifugio Zacchi si trova sotto la parete Ovest della Ponza Grande, nel bosco, inserito nell'anfiteatro formato dalle Ponze, dal Veunza e dal Mangart,  che racchiudono l'area protetta del bellissimo Parco di Fusine.

Le Ponze - Clicca per ingrandire

Anche d'inverno è una meta ideale per chi sale con le ciaspole o con gli sci d'alpinismo.

E domenica scorsa, dopo l'abbondante nevicata di sabato, le condizioni erano perfette: bella neve soffice ed un paesaggio che sembrava uscito dalle fiabe.

 
Per raggiunge il rifugio ci sono due vie: un sentiero ripido nel bosco o una carrareccia meno pendente ma più lunga che sale facendo un largo giro sulla destra.
Noi, per la salita, abbiamo utilizzato il sentiero ripido nel bosco approfittando del fatto che era già battuto. La pendenza lo rende più impegnativo ma da anche un maggior senso all'uso delle ciaspole.

Rifugio Zacchi - Clicca per ingrandire

Il rifugio in cima era aperto ma anche pieno di gente ed abbiamo preferito mangiare qualcosa che ci eravamo portati dietro. Sul sole poi si stava benissimo: nemmeno bisogno della giacca a vento...


Per scendere poi abbiamo preso la carrareccia sia per cambiare percorso sia per il fatto che in discesa è più comoda ed offre un gran panorama sui laghi sottostanti ed i monti intorno.

Nel video qui sotto ho messo i punti salienti della gita ma sceglierli è stata un'impresa perchè ho passato la giornata filmando e fotografando di tutto: un ambiente così perfettamente invernale non mi capita spesso... ;-)

.

10 commenti:

  1. che meraviglia, beato te che hai la possibilità di immergerti in questo spettacolo della natura.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' stato anche un colpo di fortuna: nevicata di sabato e tempo splendido domenica... Condizioni ideali potendo sfruttare solo i week-end :-)

      Elimina
  2. certo che ste ciaspolate ne metteno d'appetito

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa che quando cammino invece mangio molto di meno. Evidentemente di solito mangio per noia

      Elimina
  3. Mi hai fatto venire voglia di rimettere le ciaspole ai piedi ... anni fa dedicai un elogio alla ciaspola nel mio blog, con tutti i giri e giretti fatti nel periodo, ora stanno ad ammuffire e mi vergogno. Per me, che amo la montagna e la neve, ma non vado a sciare, sono il massimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me invece sono una novità anche se erano anni che le volevo comprare... Sono un ottimo sostituto dello sci di fondo che non m'attizza più

      Elimina
    2. .....veramente un posto da fiaba ! grazie per aver condiviso !

      Elimina
  4. Spettacolare!
    Sul mangiare per noia potrei tenere una conferenza...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il cibo è una grande consolazione... :-)

      Elimina

Causa spam eccessivo al momento non è più possibile commentare come anonimo.