venerdì 1 maggio 2015

Devastazioni annunciate a Milano

Guardo i video delle devastazioni della frangia violenta dei NoExpò e rivedo Genova del G8 o Roma preda dei vandali olandesi... Eppure chi doveva, sapeva già chi erano i violenti ma si è deciso di lasciarli liberi di spaccare tutto.


Alla fine cosa avremo? Soldi buttati per pagare i danni, per l'Expò non cambierà niente, qualcuno che non c'entra nulla avrà l'auto bruciata o il negozio distrutto, poliziotti e qualche innocente ferito (speriamo non morto...), nessun colpevole...

E continuiamo così a lottare nel modo sbagliato per motivi sbagliati, permettendo sempre ai violenti di spaccare impuniti quello che vogliono.
.

12 commenti:

  1. Giulio, questi hanno l'appoggio della Magistratura, della Informazione, della Politica.
    Non da oggi, dagli anni '70.
    Il corteo No-Expo aveva in testa una banda che suonava "Bella Ciao" ed aveva un codazzo di fotografi e giornalisti per documentare l'impresa. Tanto basta per essere implicitamente legittimati in quanto militanti antifascisti. Ormai la Polizia non osa nemmeno avvicinarsi perché se tira una manganellata poi il povero "partigiano" finisce su tutti i giornali come vittima dello squadrismo di Stato.

    Facciamo finta che sia tutto spontaneo, tutto accidentale. Facciamo finta che queste cose non succedano tutti gli anni. Facciamo finta di non sapere da dove viene tutta la manfrina. Provare a chiedere ai genitori di questi personaggi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Intanto, ogni anno i militanti di estrema destra, che non sono certo degli stinchi di santo, celebrano le loro ricorrenze e ogni volta decine di loro vengono portate in tribunale per Apologia del Fascismo. Non fanno dei sacrifici umani, non bruciano cose, non rompono niente. Si limitano a fare il saluto romano e a qualche coreografia vagamente militarista. Tanto basta per incorrere nei rigori della legge.

      Invece questi altri, siccome cantano "Bella Ciao", sono belli e bravi. Se poi ci scappa il morto, come nel caso di Genova, gli intitolano una piazza. Uno che stava cercando di ammazzare un Carabiniere e ha avuto la peggio non è un delinquente, è un eroe del popolo.

      Elimina
    2. Beh, è una costante in Italia che i violenti di destra vengano molto più criminalizzati dei violenti di sinistra... La guerra è finita da 70 anni eppure se sei un manifestante di sinistra continui ad avere l'aurea salvifica del partigiano della restistenza e quindi anche se spacchi tutto ideologicamente lotti sempre per la libertà contro il fascismo... :-(

      Elimina
  2. A SkyTG24 parlano di una decina di fermati (UNA DECINA??? Dopo tutto quello che hanno combinato?) Nessun ferito tra i manifestanti perchè si è deciso di non attaccarli. Certo, lasciamo che spacchino tutto che se per caso un poliziotto tira fuori il manganello poi finisce subito incriminato perchè violento e fascista... Bah :-(

    RispondiElimina
  3. almeno questa società ha eliminato un po'di discriminazioni, mentre una volta i padroni andavano a champagne e bella figa ed i mortidifame a gazzosa e pippette, oggi tutti possono mascherarsi di nero e spaccare
    basta che non vengono qui da nojos nell'estrema periferia,
    che qui dalle finestre poterebbe cascà giù de tutto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qui dove sto io se gli "antagonisti" dessero fuoco alle cose uscirebbero di casa Sandokan con le Tigri, Il Saladino con i Mori e I Cosacchi del Don e sarebbe una strage.

      Elimina
  4. questa gente non è degna di stare in una società civile, andrebbe fermata prima per non dover curare i danni che lasciano dopo... ci vuole una legge chiara e la certezza della pena... i 5 arrestati ad arte saranno rimessi fuori quanto prima e ci faranno delle belle pernacchie...

    RispondiElimina
  5. Nonno Enio ha ragione.
    Chi li doveva fermare prima che cominciassero la guerriglia non ha saputo (voluto?) farlo. Il retropensiero intellettual chic dice che è stato perché così la ggente si è "unita" intorno ad Expo. Captatio benevolentia, insomma. Più banalmente io penso che si tratti solo di incompetenza/incapacità di chi gestiva la cosidetta intelligence.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo temo che sia più "non voluto" che "non saputo"... Le manifestazioni violente spesso possono tornare utili ai politici :-(

      Elimina
  6. stesso copione di Genova 2001...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La differenza stavolta è che non hanno bastonato nessuno, nè i violenti nè chi manifestava pacificamente... Però si, tendenzialmente le nostre FdO, devono avere ordini dall'alto di non attaccare mai seriamente i black bloc... Sono troppi i casi ripetuti per non vedere sotto una regia che vuole queste devastazioni perchè fanno comodo. Soprattutto è troppo smaccato il fatto che non venga mai arrestato nessuno prima nonostante sappiano benissimo chi sono i capi e gli agitatori sia italiani sia esteri

      Elimina
    2. Giulio, gli ordini non servono per usare le nuove camicie nere per spaventare la gente, servono per evitare che il governo Renzi sia associato con la gente picchiata, il sangue, eccetera.

      Ci dimentichiamo di quando Landini ha organizzato una manifestazione e poi è andato di proposito contro la Polizia con un codazzo di fotografi per farsi immortalare nel mezzo di una bieca repressione governativa, "ecco, Renzi fa picchiare gli operai e i sindacalisti della FIOM!"

      Immaginiamoci se a Milano avessero fatto saltare i denti a qualcuno di quei ragazzini, con mille fotografi attorno, "ecco, Renzi fa picchiare selvaggiamente i dimostranti dalla Polzia. Fascista!!"

      Per cui a Renzi conviene fare spaccare vetrine e bruciare macchine, tanto o se le pagano i proprietari oppure vengono risarcite coi soldi nostri. Lui e i ministri non ci rimettono niente e anzi, guadagnano in immagine perché "evitano" la violenza.

      Il discorso degli arresti: negli ambienti dei centri sociali si sa chi, dove, come, quando e perché. Come succedeva negli anni '70, nessuno muove un dito perché vige l'omertà, la stessa che c'era una volta nelle fabbriche, "ne con lo Stato ne con le BR". Poi la Magistratura è evidentemente schierata, l'azione penale che in teoria sarebbe obbligatoria, invece è chiaramente discrezionale. Se gli stai sulle scatole, ti riducono a pezzi, se gli stai simpatico puoi fare una strage e te la cavi con poco.

      Elimina

Causa spam eccessivo al momento non è più possibile commentare come anonimo.