mercoledì 14 novembre 2012

I milioni che spariscono

Sentiamo ogni giorno che tagliano le spese per la sanità, che non ci sono soldi per la scuola, che dovremo andare in pensione sempre più tardi, che le tasse aumenteranno, che la crescita del debito pubblico non si arresta...

Se vi chiedete dove vanno a finire i soldi delle nostre tasse la risposta è semplice: nei videopoker!

Ebbene sì, mentre la gran parte della gente è costretta a tirare la cinghia, ci sono politici che, senza alcun problema ed alcun controllo, prelevano soldi dalle casse regionali o dalle casse del partito e se li giocano alle slot machine...

Ben due notizie simili in due giorni (parliamo di milioni distratti, non di noccioline) mi fanno pensare che, se questi "prelievi" sono andati avanti per anni, chissà quanti sono ancora in atto... Ed anche se non tutti sono così deficienti da buttarli nei videopoker, restano comunque soldi rubati dalle nostre tasche!
.
 

10 commenti:

  1. cosa vuoi che cambi per noi del bobbolo se i soldi invece che per manifesti vengono spesi in donne e champagne o ai videopoker

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il fatto è che vengono poi PURE spesi per manifesti non INVECE...

      Elimina
  2. Come direbbe Totò: e io pago...

    RispondiElimina
  3. Con il mio voto faranno poca strada!!!
    Ciao Giulio, Roberta

    RispondiElimina
  4. Come siete negativi! Sicuramente, se queste persone che fanno un uso disinvolto dei nostri soldi vincessero, restituirebbero i soldi e la vincita alle casse pubbliche. E' il loro modo di cercare di risolvere la crisi delle finanze pubbliche!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono sicuro che una linea della loro difesa sarà proprio questa... :-)

      Elimina
  5. In parte vengono spesi per l'istruzione. Ad esempio comprando degli audiovisivi da tre minuti, da 39.000 euro al colpo, che illustrano come è fatto un semaforo ("tre lampadine su un palo", una cosa scientifica e dettagliata).
    Devo smetterla di guardare la Gabanelli.

    RispondiElimina
  6. mmmmm ... sono favorevole ai lavori forzati, in siberia, 14 ore al giorno ... e che andassero a fan c... tutti i cosiddetti "democratici", che diranno "poverini, ci vuole rispetto" ...

    neh !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pure io sono favorevole ai lavori forzati anche perchè non capisco il motivo per cui gli onesti devono lavorare per vivere mentre i disonesti devono vivere a sbafo in carcere...

      Elimina

Causa spam eccessivo al momento non è più possibile commentare come anonimo.