sabato 19 maggio 2012

A Brindisi strage di mafia?

Davvero una tragedia terribile quella di Brindisi.

Ma l'immediata attribuzione di molti politici e giornalisti dell'attentato alla mafia mi da parecchio da pensare.

Intanto la mafia non ha mai fatto strage di bambini, la mafia ha mezzi ben più professionali di alcune bombole di gas, non ci sono motivazioni molto convincenti perchè faccia quel tipo di attentato. 

Ricordiamoci che anche in occasione di altri attentati (Oslo, Tolosa, Madrid, ecc...) quasi sempre la prima ipotesi si è rivelata completamente sbagliata.
 
Ovviamente non ho soluzioni nè intendo lanciarmi in ipotesi complottiste.

Dico solo che è un attentato "strano" e per questo forse ancora più inquietante...
.

4 commenti:

  1. concordo pienamente con quanto hai scritto.

    RispondiElimina
  2. se ancora nel 2012 il sud è in mano alla delinquenza, ci sarà pure un motivo, una convenienza da parte dei caporioni.
    In 70 anni, mai un voto di protesta, sempre un voto a favore della casta governante, come se fossero tutti voti pagati con sussidi, posti di lavoro etc..
    nell'era dell'elettronica, delle telecamere, una volta individuato il delinquente, invece di schedarlo come esattore, come guappo od altro, il giorno dopo lo fai trovare in strada a faccia in giù e con due colpi nella testa.
    Paghiamo tanti di quegli agenti e servizi segreti che senza rumore alcuno in 10 anni questa storia avrebbe una fine e finita la mafia, allora le bombe si potrebbero attribuire a qualcun altro.
    Sarebbe poi il colmo se con le nostre tasse si pagasse gente per mettere le bombe, così alla kamicaze all'integralista islamico.

    RispondiElimina
  3. La teoria dello psicopatico è sempre possibile, e in questo caso non si tratterebbe né di mafia né di terrorismo.
    Ma, chissà perché, qui da noi c'è sempre qualcosa che "puzza" stranamente...

    RispondiElimina
  4. E infatti la prima ipotesi...

    RispondiElimina

Causa spam eccessivo al momento non è più possibile commentare come anonimo.